Home > Recensioni > La Sera: Hour Of The Dawn
  • La Sera: Hour Of The Dawn

    Hardly Art / none

    Data di uscita: 20-06-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Profuma di fiori “Hour Of The Dawn“, il nuovo lavoro de La Sera – side project della rossa Katy Goodman, in passato membro della la girl band newyorkese Vivian Girls.

Dall’esperienza con le sue compagne punkette, Miss Goodman ha mantenuto attitudine scanzonata e ritmi accesi, ma ne La Sera emergono sfumature pop, leggere, a tratti quasi candite; ormai la band è al terzo disco in studio, dopo “Never Come Around”, fortunato ep d’esordio datato autunno 2010,  antipasto per lp omonimo uscito nella primavera dell’anno seguente.

“Hour Of Dawn” è un inno alla spensieratezza e alla leggerezza fin dalla traccia d’apertura, “Losing To The Dark”, un vero concentrato di riff veloci e ben piazzati, seppur declinati in chiave pop. Si balla davvero con l’irresistibile “Running Wild”, ma è nella traccia omonima “Hour Of Dawn”, che si cela il cuore fondente e zuccheroso del lavoro: molto più di una ballad ritmata, una vera esplosione di dolcezza, carica di tutte le promesse che portano con sé le tiepide notti d’estate.

Un delizioso Midsummer Night Dream lungo 10 tracce, che innamora ascolto dopo ascolto.

Pro

Contro

Scroll To Top