Home > Rubriche > Eventi > Serie animate: Natale e beneficenza con Dolmen e Amref

Serie animate: Natale e beneficenza con Dolmen e Amref

Fantasia e beneficenza si uniscono nella lodevole iniziativa che Dolmen Home Video ha pensato per le prossime vacanze natalizie. Acquistando infatti i cofanetti contenenti i migliori episodi di alcune delle serie per l’infanzia del suo catalogo, due euro andranno all’Associazione Amref Onlus, African Medical and Research Foundation, e in particolare al progetto “Children in Need”, il programma di recupero dei ragazzi di strada a Nairobi, in Kenya.
Tutto questo è stato presentato domenica 30 novembre durante una mattinata speciale presso il cinema Anteo di Milano. “A Nairobi, e specialmente nelle sue periferie – ha spiegato Gabriella Guido di Amref – abbiamo creato un centro in cui lavorano persone animate dal desiderio di aiutare chi ha meno possibilità dei bambini italiani”.

Nairobi, una delle metropoli più grandi dell’Africa, ospita circa 130mila ragazzi di strada, bambini di età compresa tra i sei e i diciassette anni abbandonati, maltrattati, giovani vittime della povertà e dell’Aids, costretti a vivere in strada e a passare la notte nelle discariche. In swahili sono chiamati chokora: quelli che vivono grazie ai rifiuti, gli scarti della società.
Dal 1999 Amref è presente nel sobborgo di Dagoretti, una vasta area alla periferia sud di Nairobi che comprende al suo interno numerose baraccopoli, con un programma di recupero per togliere i ragazzi dalla strada, offrire loro cure sanitarie, organizzare attività sportive e ricreative per recuperare fiducia e autostima, fino al reinserimento nella famiglia o nella comunità attraverso la scuola e i corsi di formazione professionale.

Nel 2006 Amref è riuscita finalmente ad acquistare un terreno di due acri adiacente al Centro di Dagoretti per costruire una struttura più grande e funzionale. Obiettivo del Children Village è diventare parte integrante del quartiere, percepito come patrimonio stesso della comunità e affidato alla gestione dei suoi membri. Avrà una superficie iniziale di 210 metri quadrati, ma sarà costruito in maniera modulare per permettere un’eventuale espansione. Sarà costituito da tre grandi aule e da un consultorio, da una biblioteca, una palestra, un orto e un anfiteatro, più i laboratori per le attività artistiche.

Sono quattro le serie contenute in ognuno dei due cofanetti pensati da Dolmen per il progetto. Nel primo si potranno gustare i migliori episodi di “Alice”, “Heidi”, “Vicky Il Vichingo”, e “Charlie & Lola”. Nel secondo, invece, sono stati inseriti i momenti migliori di “Anna Dai Capelli Rossi”, “Pippi Calzelunghe”, “Pinocchio”, e “The Secret Show”. Si tratta di serie animate – ma non solo, perché di Pippi, l’eroina nata dalla penna di Astrid Lindgren, viene proposto il telefilm – che sicuramente faranno riemerge ben più di un ricordo ai genitori dei bambini di oggi. Opere in cui ancora l’infanzia era un universo protetto, nei cui confini trovavano spazio solo la fantasia e la voglia di esplorare mondi nuovi, fatti di stupore ma anche di gentilezza e di voglia di crescere. Per i cultori dello studio Ghibli, potrebbe anche essere l’occasione per riscoprire “Heidi” e “Anna Dai Capelli Rossi”, serie dirette da Isao Takahata (grandissimo dell’animazione giapponese) a cui partecipò anche Hayao Miyazaki, ormai adorato anche nel resto del mondo, Italia compresa.

Per ulteriori informazioni sull’importante attività di Amref è possibile consultare le pagine web del sito www.amref.it, dove sono illustrati tutti i progetti condotti dall’associazione, che vanno dallo storico servizio Sos dei Flying Doctors fino all’escavazione di nuovi pozzi in Kenia, Uganda e Tanzania.

Scroll To Top