Home > Recensioni > She Said Destroy: Gummy Ruins EP
  • She Said Destroy: Gummy Ruins EP

    Autoprodotto / none

    Data di uscita: 13-06-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Le She Said Destroy sono un duo bolognese che da qualche anno fa capolino nei locali più underground d’Italia. Basso, batteria e voce. Punto. Suono punk, di quello che fa saltare con i pugni all’aria. Nient’altro, oltre al puro, semplice e ignorante divertimento.

Ma parliamo dell’ultimo Ep, “Gummy Ruins”. Sei tracce che hanno la capacità di metterti le ali ai piedi e farti spiccare il volo. E se non sai sai volare, puoi pur sempre pogare. “I Hate The Sun”, “Bad Girls” e la title track sono spettacolari, quasi epiche, con ritornelli semplici e molto orecchiabili. La struttura generale delle canzoni resta pressoché uguale: incedere frenetico, batteria lineare, voce sgolata e graffiante. “Sorry” è l’unica “ballad” del lotto, che incredibilmente funziona.

Tutto perfetto quindi? Non proprio, a dir la verità. Le She Said Destroy prediligono i testi in inglese, cosa che può funzionare per chi suona punk-rock. Obiettivamente, non mi ritrovo in questo tipo di scelta: i testi in italiano sono poco adattabili, ma vale la pena tentare, specie quando si vuole tramandare un genere poco sviluppato a livello mainstream.

 

 

 

 

Pro

Contro

Scroll To Top