Home > Rubriche > Eventi > Sherrita e 16BIT: Live@Taxi Blues

Sherrita e 16BIT: Live@Taxi Blues

Giovedì 15 aprile serata di musica allo storico locale milanese Taxi Blues, immerso nel vivace quartiere Bocconi. L’occasione nasce dalla volontà di presentare due nuovi album, freschi freschi di stampa, appartenenti a due gruppi che, se a livello di sound hanno ben poco a che spartire, in comune detengono la volontà di farsi conoscere, di comunicare con il pubblico e di intraprendere la dura strada dell’affermazione artistica.

La serata comincia con il live show di Sherrita, non certo una novellina visto che alle spalle ha una lunga e onorata carriera di cantante lirica e gospel tra Los Angeles e New York! Il suo nuovo album, intriso di atmosfere soul che richiamano star del calibro di Alicia Keys e Mary J Blige, si intitola “Time For The Butterfly” e la bella Sherrita ce lo fa ascoltare mettendo in luce una vocalità calda e avvolgente e prodigandosi in spiegazioni pre-esibizione per essere certa di coinvolgere il pubblico e renderlo partecipe delle proprie emozioni.

Prima di abbandonare la scena Sherrita ci tiene a ringraziare tutti – ma proprio tutti – dal marito e manager Antonio Puccio, all’amico musicista Gianmaria Scattolin che ha arrangiato il disco, fino a Gesù, per lei fondamentale fonte di ispirazione e sostegno morale.

La prima parte della serata si conclude con un entusiasmante assaggio delle abilità gospel di Sherrita e del suo gruppo; dopo un rapido cambio di palco altro giro, altra corsa, senza perdere tempo in inutili convenevoli.

Ecco salire on stage i 16BIT, band pop-rock di Caserta, arrivata alla produzione del proprio omonimo album di debutto dopo un lungo percorso fatto di gavetta, sperimentazione e ricerca.

L’album contiene anche “Fiammifero”, canzone che apre l’esibizione live del quintetto e che è stata scelta come colonna sonora del film “Animanera”.
La band si dichiara fortemente influenzata nel sound dai ritmi anglosassoni e nei testi dalla volontà di raccontare la generazione cresciuta nel boom degli anni ’80 e ’90 e che oggi si ritrova in un mondo alla deriva, dominato dalle incertezze e della precarietà del vivere quotidiano.

Purtroppo l’acustica non permette al gruppo di esprimersi al meglio, probabilmente dovremo aspettare un concerto in sede più idonea per poter giudicare in maniera più puntuale e obiettiva le reali capacità del gruppo. Intanto però possiamo iniziare a conoscerli ascoltando e scaricando le versioni demo di alcuni brani presenti nel primo album all’indirizzo myspace dei 16BIT.

Scroll To Top