Home > Recensioni > Tutto può accadere a Broadway
  • Tutto può accadere a Broadway

    Diretto da Peter Bogdanovich

    Data di uscita: 29-10-2015

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Abbiamo tutti bisogno di magia nella vita. Così si apre “Tutto può accadere a Broadway” (titolo originale “She’s Funny That Way”), nuovo film di Peter Bogdanovich presentato come fuori concorso alla Mostra di Venezia 2014. Nel cast Owen Wilson, Jennifer Aniston e Imogen Poots a interpretare una commedia in cui le storie dei personaggi si intrecciano inestricabilmente.

Arnold Albertson, interpretato da Owen Wilson, è un regista di successo che si trova a New York per occuparsi di uno spettacolo teatrale a Broadway, quando chiama un servizio di escort per avere un po’ di “compagnia”. Così incontra Glo Stick, Imogen Poots, un’aspirante attrice, che Arnold decide di aiutare dandole 30.000 dollari perché lasci il suo attuale lavoro e segua i suoi sogni. Le conseguenze della sua buona azione saranno imprevedibili, dando vita a una serie di esilaranti intrecci tra i personaggi.

Il genere della commedia romantica (ri)proposto da Peter Bogdanovich con “She’s Funny That Way” è un classico, eppure il film risulta tutt’altro che scontato nel portare sul grande schermo le nevrosi e le insicurezze con cui tutti si trovano a lottare ogni giorno, senza far perdere magia alla storia. E Jennifer Aniston veste alla perfezioni i panni di una psicologa molto stressata.

Sul finale la presenza cameo di Quentin Tarantino — che esplicita l’omaggio a “Fra le tue braccia” (“Cluny Brown”) di Ernst Lubitsch, al quale Bogdanovich ruba una battuta chiave — è la ciliegina sulla torta di un film ben riuscito.

Pro

Contro

Scroll To Top