Home > Recensioni > Since By Man: We Sing The Body Electric
  • Since By Man: We Sing The Body Electric

    Since By Man

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Rabbia e melodia in equilibrio

La Revelation rialza la testa. Dopo alcune uscite piuttosto discutibili di qualche tempo fa, l’etichetta americana una volta leader in campo hardcore, ecco proporci questo quintetto proveniente da Milwaukee. Dopo la solita gavetta e alcune uscite per etichette indipendenti e, chiaramente, assolutamente introvabili, i nostri si concedono al grande pubblico con questo “We Sing The Body Electric”, prodotto dall’ormai guru Kurt Ballou (Converge) e sintesi ben riuscita di sonorità hardcore-noise e derivazioni e influenze più emo e punk rock. La formula sta nel saper conciliare rabbia e melodia, assalti frontali e attimi di introspezione (come in “The Enemy”) sapendo dosare il tutto in modo piuttosto equilibrato, senza mai eccedere ne dall’una che dall’alta parte. Emblematica è in questo senso “If It Bleeds It Leads”, canzone che apre il disco: dopo il rumore bianco iniziale generato da un assalto degno dei migliori Converge di “Jane Doe”, la canzone si evolve su binari sempre piuttosto sostenuti ma che tornano su motivi e influenze più vicine a The International Noise Conspiracy, piuttosto che ai mostri di Boston. E riuscire a dipanarsi tra influenze così differenti non è davvero cosa da poco. Certo non inventano nulla i Since By Man, ma sono sicuramente dei buoni elaboratori, amalgamatori di sonorità ed influenze che riescono a far coesistere senza il benché minimo sforzo. Dategli una possibilità e potreste ritrovarvi a zompettare per la vostra stanza in preda a melodie e ritmiche addirittura ballabili, come sfracassarvi il cranio contro il muro, nell’impeto distruttivo del miglior hardcore di scuola bostoniana.

Scroll To Top