Home > Recensioni > Sirenia: The Enigma Of Life
  • Sirenia: The Enigma Of Life

    Sirenia

    Loudvision:
    Lettori:

Il Canto della Sirena

Una delle prime e più attese uscite del 2011 è sicuramente il sesto album dei norvegesi Sirenia, “The Enigma Of Life”, che segna un altro importante contributo al gothic metal.

L’album mantiene un livello uniformemente buono, senza cadute ma, purtroppo, senza un pezzo trainante che porti il lavoro ad un climax.
Sembra esserci una struttura comune nelle song, che vedono le parti orchestrali e il growl concentrati nella seconda metà, mentre la prima è arricchita dalle qualità vocali di Ailyn. Su tutte, risaltano in particolare “This Darkness”, “Darkened Days To Come” e “Coming Down”, dall’attacco evocativo e con un’interessante esperimento di clean vocals di Morten. Non molto esaltanti invece i pezzi affidati esclusivamente ad Ailyn, come “Winter Land”.

Nel complesso, un CD gradevole e di facile assimilazione.

Per qualche strana ragione, a Morten Veland è venuta la scimmia di ammorbidire il suono dei Sirenia e di omologarlo a quello di band stilisticamente affini, come Nightwish e Within Temptation.
E così, l’uomo-che-amava-le rime, ha saccheggiato il più vicino Disney Store (ops, no, era X Factor) e si è portato via la vincitrice dell’edizione spagnola, inserendola come vocalist della band. Chiariamoci, i Sirenia non sono mai stati pesantissimi, ma se le cantanti precedenti ricordavano, per stare in tema, almeno le streghe Les Alpes, in “The Enigma Of Life” la voce di Ailyn assomiglia più a quella di una fatina dei boschi che di una sirena… Mah…

Pro

Contro

Scroll To Top