Home > Rubriche > Eventi > Lo Stato Sociale presentano “Facile” al Circolo Arci Bellezza di Milano

Lo Stato Sociale presentano “Facile” al Circolo Arci Bellezza di Milano

Lo Stato Sociale ha incontrato la stampa lo scorso 8 maggio, presso il Circolo ARCI Bellezza a Milano in occasione del lancio del nuovo singolo “Facile”.
Dal 25 maggio sarà in rotazione radiofonica la nuova versione del brano Facile, questa volta cantata solo dalla band, senza la partecipazione di Luca Carboni (diversamente dalla versione dal disco Primati) – la scelta dettata dalla volontà di riportare il brano a una versione più coerente a quello che la band farà durante gli spettacoli dal vivo.
Il singolo anticipa le cinque date estive del gruppo (8/06 Milano, 4/07 Padova, 11/07 Collegno, 13/07 Roma, 14/07 Molfetta):”Sarà un circo, un inno alla libertà. Suoneremo per più di due ore, interagiremo molto con il pubblico, quindi se non amate salire sul palco meglio se state a casa. Sarà un grande parco giochi, uno spettacolo scritto dove può succedere tutto e anche il contrario”.

Riprendersi dopo il festival è stato più facile del previsto, forse perché avevamo anticipato la crisi. Abbiamo vissuto un 2017 più difficile di quello che è stato raccontato ma ne siamo usciti più soldi e compatti. Dopo varie apparizioni in tv e altri eventi per presentare il disco ci siamo un po’ rotti le scatole di essere dappertutto e volevamo seguire lo sviluppo dei nostri progetti personali. Per allentare un po’ la tensione siamo anche tornati alle origini con qualche concerto nei piccoli club in Spagna”.
Parliamo anche del concerto del 1° maggio a Roma (condotto da Lodo Guenzi insieme ad Ambra Angiolini) e sull’ondata indie in Italia: “Quello del 1° maggio è stato un concerto con atmosfera, si sentiva un cambiamento generazionale per quanto riguarda sia gli artisti che il pubblico. Si è visto un nuovo mondo emerso grazie alla fruizione tecnologica tipo Youtube, Spotify slegata dalla riproduzione radiofonica, ma è un fenomeno in crescita da anni. È naturale che le cose qua arrivano un po’ dopo, è difficile inventarsi qualcosa di totalmente nuovo. Adesso la vera sfida non è che tutte band indipendenti abbiano una hit, ma che raccontino la loro identità fino in fondo”.

Lodo Guenzi smentisce i rumours sulla sua eventuale partecipazione ad X-Factor in veste di giudice – “Ho letto molte cose in questi giorni ma non sono mai stato contattato. Ognuno di noi ha la propria opinione sui talent. Possiamo dire che siamo tutti antifascisti, nessuno di noi tifa Juve, ma siamo cinque persone e su tante cose abbiamo cinque opinioni diverse”.
Sul connubio arte-politica:”Fare cultura è un atto politico, divertirsi è un gesto rivoluzionario. E anche non parlare di politica è un gesto politico. In Italia c’è questa cosa di essere politicamente corretti che è noiosissima e rappresenta un limite, questa melassa buonista. Le persone fanno fatica a identificarsi con qualcuno di cui conoscono solo la voce, la linea melodica e la sequenza di accordi, hanno bisogno di sentirsi rappresentate.
L’incontro finisce con una breve esibizione a sorpresa di tre pezzi del gruppo, prima ovviamente il nuovo singolo, Facile, poi la hit sanremese Una vita in vacanza e infine Fare mattina”.

Scroll To Top