Home > Recensioni > Sodom: Agent Orange (Reissue)
  • Sodom: Agent Orange (Reissue)

    Sodom

    Loudvision:
    Lettori:

Ausgebombt!

Nel 1989 tre ragazzoni provenienti da Gelsenkirchen scolpiscono nella grezza pietra teutonica un caposaldo della scuola thrash tedesca destinato a fare storia: “Agent Orange”.

A distanza di vent’ anni l’etichetta tedesca SPV/Steamhammer ha deciso di festeggiare l’anniversario del masterpiece della band con l’uscita di una gustosa re-release in formato digipack e in veste di doppio album. Il primo disco contiene l’”Agent Orange” che noi tutti conosciamo, e che quindi in questa sede tralasciamo di analizzare, il secondo disco invece è costituito da cinque tracce live e la versione tedesca della celebre “Ausgebombt”.

Si sentiva la necessità di questa riedizione? Beh, per chi conosce i Sodom e il loro indiscusso capolavoro sicuramente no, questa reissue non aggiunge nulla di nuovo alla produzione della band tedesca, tutte le bonus tracks infatti sono tratte da album che hanno già visto la luce nel corso degli anni. Ma per chi è ancora vergine in fatto di Sodom e thrash teutonico questa è sicuramente l’occasione giusta per acquistare l’album, per di più in un bel formato e con un ricco booklet.

Pro

Contro

Scroll To Top