Home > Recensioni > Solution.45: For Aeons Past
  • Solution.45: For Aeons Past

    Solution.45

    Loudvision:
    Lettori:

Il mistero della soluzione 45

Sembrerebbe semplice liquidare i Solution .45 come l’ennesima produzione che tende al metalcore plastificato e dall’ascolto facile. Quello in cui al growl filtrato di ogni benedetta strofa segue il clean anonimo di ogni benedetto ritornello, in cui la banale ossessività delle ritmiche viene smorzata da synth e chitarre in punti strategici di ogni brano.

E invece no, “For Aeons Past” è qualcosa di più. L’influsso melodic-death è potente, in particolare nella veste che gli hanno dato i Soilwork, e le canzoni ne guadagnano in spessore. Dei pezzi si apprezzano gli assoli, l’adeguatezza degli effetti elettronici, la potenza calibrata e la carica catchy delle trovate melodiche. Anche i cori colgono spesso nel segno, evidentemente per talento della band e non certo per qualche elemento originale.

“For Aeons Past” è un disco di death moderno che si erge sopra la media dei suoi simili. Potrebbe essere in grado di piacere anche a chi si ritiene metallaro tutto di un pezzo. La band è al disco di debutto e merita già una prima considerazione. Il fatto che i suoi componenti non siano adolescentelli alle prime armi, poi, fa ben sperare. Buona la prima. Gli appassionati del genere aumentino di un punto il voto della recensione.

Pro

Contro

Scroll To Top