Home > Zoom > Stefano Vergani: il nuovo album si intitola “Applausi A Prescindere”

Stefano Vergani: il nuovo album si intitola “Applausi A Prescindere”

Applausi A Prescindere” è il titolo dell’ultimo lavoro di Stefano Vergani. Un disco soft che narra delle storie dove i personaggi prendono vita, mettendo in risalto la loro unicità, nel bene e nel male. Si passa da sentimenti quali l’invidia, la gelosia, l’amore, la solitudine, fino alla ricerca di aiuto. Raccontare storie nella loro completa purezza e semplicità è una grande peculiarità, nonché dote del cantautore.

Stefano Vergani esordisce nel 2005 con il disco “La Musica è Un Pretesto La Sirena Una Metafora”, firmato con l’Orchestrina Pontiroli. Nel 2004 partecipa al Club Tenco, aggiundicandosi il premio come miglior autore emergente. Nel corso degli anni, la band di Vergani cresce acquisendo il titolo di Orchestra Acapulco. Dopo anni ricchi di partecipazioni a festival e manifestazioni in tutto il territorio italiano, da ottobre 2013 Stefano Vergani inizia un nuovo percorso da solista. Il 29 settembre 2014 esce “Applausi A Prescidere”.

 

Applausi A Prescindere, traccia per traccia:

GUARDARE LE STELLE NON E’ COME LEGGERE IL GIORNALE
La personale visione di un  artista che ha perso la fiducia in quello che fa, nel contesto silenzioso in cui vive, il bisogno di aiuto taciuto che viene però captato da un suo simile.

REGINA
Il grido disperato d’amore e di gelosia da parte di un uomo che non riesce piu’ a trovare la sua Regina, nota spogliarellista, con il timore di perderla e vivere così un esistenza inutile.

INCUBO EROTICO
Il racconto di questo incubo in prima persona, un incubo erotico dove l’eros ed il sesso si mescolano all’ironia in questa brano dall’ aspetto scanzonato ed allegro nonostante di incubo si tratti.

PRIMAVERA IN BRIANZA
uno sguardo posato sulla terra dove l’autore è cresciuto, la visione nitida delle due facce della stessa medaglia, quella semplice, limpida e quella invece piu’ complicata e torbida della Brianza.

SU TUTTO QUELLO CHE NON SEI
Un piccolo rimprovero inusuale che si trasforma poi in quadro più grande dove ci passa all’interno una riflessione sull’amore, sulla fine di una relazione e per ultimo su quanto sia poi importante in un rapporto la voglia di libertà.

PICCOLA STORIA VOLGARE
La storia di un uomo, un ombrellaio che stanco di faticare dalla mattina alla sera, sposa una sua vecchia cliente, rimasta vedova e ricca con il sogno di diventare un giorno milionario. La sorte gli remerà però un tantino contro.

LA BACERO’ SUL VISO
Un altra piccola storia d’amore, di quegli amori che durano una vita intera e ciò nonostante non si è mai avuto il coraggio di mostrarlo alla persona amata.

DOVE SEI FINITO?
La perdita del sentimento, l’incapacità di amare, il sentirsi sbagliati e la voglia di continuare a provare a sbatterci la testa alla ricerca di qualcosa che alla mattina, una volta passata la nottata non si trova più.

UN’ ESTATE ALL’OMBRA
personale visione della vita da spiaggia, fustigato dall’agosto, alla ricerca di un riparo, di un ristorante e di una mano che ci venga a salvare dal relax

L’IMMACOLATO
Capita a volte di perdere il controllo e successivamente la memoria in preda ai bagordi, questo è quello che accade in questo brano dal sapore messicano, dove si cerca di ricostruire la storia di quello che è successo, contando i pezzi che mancano all’appello.

Scroll To Top