Home > Recensioni > Stéphane Pompougnac: Presents… Night & Day

Pompougnac: bel nome, brutto disco.

Stéphane Pompougnac, DJ francese conosciuto anche come il principe della pista, viene spesso indicato come la trasposizione umana del lusso oltrealpino, ed è accostato a brand come Chanel.
Nella mensola di casa sua ha cinque dischi di platino e 14 d’oro e una cosa come 6 milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Tutto molto bene, poi ha deciso di fare il doppio album “Night & Day” puntando ad un approccio più personale, meno sculettiamo con l’electro.

Leggiamo che questo disco dovrebbe ripercorre la sua carriera dall’ ’86 ad oggi, fatta di grandi privè nei vari club. Personalmente, questo disco è una rottura di palle. Tante cose, tutte assieme, tutte a caso. È come guardare l’album di famiglia di qualcuno che non conosci. Poche basi sono carine, alcune ricordano troppo altri manifesti musicali, nel complesso una raccolta di pezzi en passant. Nella mia testa è già stato rinominato il principe della pista vuota.

Pro

Contro

Scroll To Top