Home > Report Live > Steve Bug elettrizza il pubblico di Napoli: report live

Steve Bug elettrizza il pubblico di Napoli: report live

 

NAPOLI – Peace, Joy, Happiness è il motto di Clubbingzone, il format di musica underground (targato “Arenile di Bagnoli”) che ha ospitato una delle celebrità più famigerate della musica elettronica globale. Parliamo di Steve Bug e dell’evento dell’8 aprile che ha entusiasmato più di mille persone, considerando a posteriori che il motto del format non abbia deluso affatto ogni tipo di aspettativa.

12980474_248278602193144_183324168_n

Più di mille mani a navigare nell’atmosfera minimal dell’Arenile di Bagnoli, una situazione tranquilla ma energica allo stesso tempo, per un venerdì sera dance all’insegna della buona musica in compagnia di serenità e divertimento.

© Photo by Roberta Bonetti

© Photo by Roberta Bonetti

In apertura diversi artisti partenopei (come Genny G, Paul Kenny DJ ed Enzo Cipolletta; altre info nell’articolo di presentazione dell’evento) scaldano la pista e con essa gli animi di un pubblico a tutti gli effetti protagonista di ciò che poi è stato il successo effettivo della serata.

Il pubblico e lui: colui che si può definire un vero e proprio sciamano musicale con un’attenzione mistica al suo sound, quella “misticità” che è contemplazione della dimensione del sacro (in questo caso ovviamente la musica) e che ne implica un’ esperienza diretta fuori dal pensiero logico-discorsivo. STEVE BUG. Una persona allegra e solare, un personaggio di talento che non rinuncia alla propria gentilezza e cordialità.

Il poliedrico artista tedesco si conferma un ambasciatore musicale che non si rifiuta di fare marcia indietro dalle luci della ribalta (descrizione dovuta alla costanza nel tempo, come è possibile infatti leggere sul sito residentadvisor.net), come dimostra anche la sua attività sui social e la disposizione positiva verso il suo pubblico.

12966561_248278655526472_1669231675_n

© Photo by Roberta Bonetti

 

Sul palco ballerine in bianco accentuano l’esuberanza di uno show comunque sofisticato, in un ambiente in cui l’intero staff (dall’organizzazione centrale di Clubbingzone, al bar, ed anche la sicurezza) ha fatto si che difficilmente ci si potesse sentire fuori posto.

Sempre sui social intanto è stata rilasciata la data del prossimo evento targato #CLUBBINGZONE, è il 6 maggio e l’ospite d’onore sarà Lee Van Dowski, un artista di musica elettronica francese che si è trasferito a Ginevra nel 2000.

 

 

12959423_248278318859839_371548282_o

© Photo by Roberta Bonetti

 

Scroll To Top