Home > Recensioni > Sud Sound System: Eternal Vibes
  • Sud Sound System: Eternal Vibes

    Believe / Self

    Data di uscita: 30-06-2017

    Loudvision:
    Lettori:

“Eternal Vibes” è il decimo album in studio firmato dai Sud Sound System, rilasciato lo scorso 30 giugno in tutti i digital store e nei negozi di dischi. Giunto a tre anni di distanza dall’ultimo “Sta tornu” (2014), i pionieri del raggamuffin italiano tornano con un disco pieno di energia rimanendo sempre fedeli alle loro caratteristiche essenziali, con l’uso di rime taglienti in puro dialetto salentino e la combinazione di ritmi giamaicani misti a pizzica e tarantella.

Il disco si compone di ben 16 tracce, consegnando all’ascoltatore una nuova serie di messaggi anti-sistema di cui la band è già da svariati anni portatrice sana. A partire da “Mystical Sound” fino ad arrivare a “Tocca Sai”, “Eternal Vibes” si muove costantemente all’interno di temi come la denuncia sociale (ammonendo, ad esempio, l’indifferenza delle istituzioni rispetto alle problematiche giovanili attuali, attraverso brani come “Alle pezze” e “Cose da pacco”) senza tralasciare quelli più “generici”, che si tratti del rinomato strapotere delle banche e delle multinazionali o delle violenze velate di ipocrisia di cui la chiesa le religioni istituzionalizzate sono dispensatrici abituali (“A nume de Diu”). Con “Brigante”, invece, c’è anche spazio per una “dedica romantica” a tutti quei ribelli e arrabbiati, ma ancora sognatori e innamorati, alla ricerca di un equilibrio nella società attuale.

“Eternal Vibes” è il classico disco di denuncia e amore per la propria terra al quale i Sud Sound System ci hanno già abituati da tempo, condendolo con alcune collaborazioni interessanti tra cui Enzo Avitabile, U-Roy, Anthony B, Freddy Mc Gregor e Wild Life. Nulla di nuovo sulla carta, ma regala senz’altro all’estate 2017 un’energia ben più genuina di qualsiasi stramaledetto tormentone.

Pro

Contro

Scroll To Top