Home > Recensioni > Suicide Note: You’re Not Looking So Good
  • Suicide Note: You’re Not Looking So Good

    Suicide Note

    Loudvision:
    Lettori:

Punk Rock Homicide!

Avete voglia di una bella dose di sano punk-rock? Avete voglia di pogare fino allo sfinimento contro le povere pareti di casa vostra per sfogare tutti gli scazzi e gli istinti omicidi repressi, accumulati dopo dure giornate di lavoro/studio? Be’, allora cercate questo disco. Musica suonata con il cuore e carica di sangue e di sudore, altro che il punkettino tanto pulito e carino di Fat Mike & Co.! Qui c’é un muro di distorsione che esce da dei Marshall vecchi come mio nonno, una sezione ritmica tagliente e impazzita che vi travolgerà ed una voce assassina che vi sputerà addosso tutta la rabbia del gruppo di Indianapolis. Questi quattro ragazzi hanno davvero un ‘tiro’ notevole (coadiuvato dall’esperienza e dall’ottimo lavoro di Kurt Ballou, di fama Converge, dietro la console) e sanno davvero il fatto loro per quanto riguarda il groove e l’impatto sprigionato dalle dieci tracce di questo “You’re Not Looking So Good. Melodia che si fonde con assalti all’arma bianca come in “Random Hell”, atmosfere più lente ma tutt’altro che rilassate in “Gag Reflex”, grandi chorus e un’attitudine che mi ha fatto venire alla mente gente del calibro di Amen e primi At The Drive In. Davvero una piacevolissima scoperta questo disco e sono certo che se siete amanti delle band sopra citate e di tutto quel filone di punk ‘maturo e incazzato duro’, non farete fatica ad innamorarvi dei Suicide Note. Punk Rock Homicide!

Scroll To Top