Home > Recensioni > SuidAkrA: Book Of Dowth
  • SuidAkrA: Book Of Dowth

    SuidAkrA

    Data di uscita: 25-03-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Battle metal

Appassionati di folk metal celticheggiante, il nuovo disco dei Suidakra è qui.

Le attese non vengono deluse grazie a una tracklist imbastita sul death melodico, in grado di soddisfare chi non tollera prolungati alleggerimenti del suono e chi, al contrario, si crogiola in attesa dei passaggi più evocativi. Occorre perciò citare l’uno-due composto da “Biróg’s Oath” e “Mag Mell”, non casualmente collocato al centro del disco.

La melodia ruota intorno alla tastiera, che imita sistematicamente la cornamusa, e alle solita chitarra che cerca di tessere inni da battaglia: “Balor” ne è forse il più riuscito esempio. Ma anche la tirata e guerresca “Dowth 2059″ rappresenta fedelmente il sound del gruppo. Senza eccedere coi fronzoli, per fortuna.

Una ferrea caratterizzazione individuale non è certo il primo obiettivo dei Suidakra, band da dieci album in quindici anni. La cosa che più si apprezza di “Book Of Dowth” è la sua capacità di scorrere veloce, piacevolmente, senza suonare invasivo ma in grado di far tendere l’orecchio in vari episodi.

Pro

Contro

Scroll To Top