Home > Rubriche > Eventi > Telefilm Festival: Ma ‘ndo vai se un telefilm non ce l’hai?

Telefilm Festival: Ma ‘ndo vai se un telefilm non ce l’hai?

Alla sua ottava edizione, il Telefilm Festival si riconferma come immancabile punto d’incontro per tutti gli appassionati di telefilm e serie televisive.

Quest’anno, abbandonate le drama series e i polizieschi psicoanalitici, la proposta made in Usa punta tutto sulla leggerezza e sul ritorno del musical. Grande successo infatti sta riscontrando in tutto il mondo “Glee”, serie incentrata su una compagnia di canto corale, a cui seguono, come immancabili emuli, declinazioni come il francese “Chante” e variegate incursioni musicali in serie di già affermato successo (una per tutte la partecipazione di Lady Gaga in “Gossip Girl”).

Ad affiancare il filone musicale riscuote sempre grande interesse la Vamp-mania, che negli ultimi anni ha saturato sia il mercato letterario che cinematografico. “E Tu Che Vamp sei?” è il tutolo di uno degli incontri organizzati durante la kermesse, a dimostrare quanto l’attenzione per questo argomento non sia ancora scemata, anzi stia spopolando tra le nuove proposte televisive.

Sono proprio gli incontri uno dei punti forti della manifestazione, occasione in cui i fan possono confrontarsi sulle serie di maggior interesse e conoscere i propri beniamini. Venerdì 7 maggio l’incontro con Morena Baccarin, la perfida Anna di V-Visitors, remake della fortunatissima serie degli anni ’80, ha fatto luce su alcuni retroscena di V e ha permesso agli ammiratori della bella attrice di conoscere (anche se con mezz’ora di ritardo) più da vicino le caratteristiche di una serie che sta riscontrando un grandissimo successo negli USA. Dalla caratterizzazione dei personaggi alla difficoltà di lavorare con i green screen, dalle relazioni sul set al tempo libero, la Baccarin ha piacevolmente risposto a tutte le domande che le sono state rivolte, svelando anche qualche piccolo dettaglio sul prosieguo della serie (arrivato in Italia al quarto episodio dei dodici registrati).

Altro momento di grande interesse è stata la conferenza su Lost, moderata da Alessandra Comazzi: “Capolavoro Assoluto o Boiata Pazzesca?”. Alla fine, la serie cult che ha dominato gli ascolti dal 2005 ad oggi ha sostanzialmente agguantato una promozione a capolavoro relativo.
La dedizione dei fan più accaniti non ha lasciato molta strada ai detrattori della serie anche se le domande, i misteri e le incomprensioni sulla genesi, l’evoluzione della storia e l’epilogo non hanno ancora trovato degna risposta. Aspettiamo allora impazienti l’ultima puntata in cui verranno svelati i segreti dell’isola più famosa di tutti i tempi, come promesso dagli ideatori di Lost.

Anche questa edizione del Telefilm Festival ha quindi in parte lenito la sete di conoscenza dei series-addicted che attendevano, con impazienza, questo gradito momento di ritrovo.

Scroll To Top