Home > Recensioni > Ten: Stormwarning
  • Ten: Stormwarning

    Ten

    Loudvision:
    Lettori:

il volo della fenice

Teatralità e magia sono due degli aggettivi che vengono alla mente ascoltando questo nuovo lavoro dei Ten capitanati da Gary Hughes.

Album complesso negli intrecci sonori, ma facile da assimilare che dimostra tutta la maturità del combo d’oltremanica, tra i capisaldi dell’hard rock inglese.
Arpeggi inimitabili, ritmiche patinate, una sezione armonica perfetta e un drumming di tutto rispetto del grande Mark Zonder, unite alla grande voce dell’inconfondibile Gary Hughes portano “Stormwarnig” a livelli di massimo splendore della musica rock.
Esempi delle magiche atmosfere che scaturiscono dalle note di questo capolavoro si riscontrano in “Endless Symphony”, “Centre Of My Universe” e la title track “Stormwarnig”.

Senza nulla togliere al resto delle song, un album che non può e non deve passare inosservato.

Stormwarning si presenta così, in sordina ma capace di stupire tutti con le sue fluide melodie sempre in grado di mantenere alto il livello stilistico compositivo da anni.
Prova seria che dimostra competenza musicale per un gruppo che nel corso di questi anni ha gestito con grande maturità il peso della perfezione che li ha sempre contraddistinti.
Numerose sono state le loro uscite discografiche, e sempre pronti a dare sfoggio di grande professionalità, sono tutt’ora sulla cresta dell’onda cavalcando le note della grande musica con umiltà e grande professionismo. Ancora una volta un segno positivo nel grande panorama rock.

Pro

Contro

Scroll To Top