Home > Recensioni > The Burning: Storm The Walls
  • The Burning: Storm The Walls

    The Burning

    Data di uscita: 07-12-2007

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Macigni che si sgretolano

Mai come ora un titolo ha la capacità di dire (quasi) tutto… I The Burning sono un quartetto danese che propone un death interamente incentrato sull’impatto: pochi fronzoli, pochi convenevoli, “Storm The Walls” è un agglomerato di pesantezza a tratti volutamente grezza, caratteristica che si dipana per tutte le dodici tracce che compongono questo debutto targato Massacre Records. Detto questo, è inevitabile che il famoso detto “più facce della stessa medaglia” ci venga in aiuto per riassumere al meglio il concetto di fondo di questo album. Ascoltando dall’inizio alla fine ogni singola traccia, la sensazione imperante è quella di trovarsi di fronte ad una band che, per quanto in sede live sia sicuramente in grado di smuovere le folle, risulta essere poco incisiva alle orecchie dell’ascoltatore casalingo, sicuramente coinvolto ad inizio disco, ma leggermente assonato alla fine dello stesso. Ci troviamo quindi di fronte al classico album godibile giusto quel paio di volte, ma che poi finisce inevitabilmente nel dimenticatoio, perché, per quanto le idee ci siano (molti richiami a Entombed e Crowbar), purtroppo i nostri mancano di quel pizzico di personalità per tirare fuori la testa dal calderone stracolmo di band simili. Non una stroncatura, ma un invito a fare di più.

Scroll To Top