Home > Recensioni > The Fine Arts Showcase: Dolophine Smile

Non ci resta che piangere

I Muse son riusciti a fare i due dischi più brutti degli anni 2000? Beh, pensano questi simpatici svedesi, perché non prendere spunto e provarci anche noi?
Bravi, ci siete riusciti.
Il gruppo assorbe tutto il peggio che il rock di oggi offre, dai Muse ai Killers alle ultime ignobili prove in studio degli U2, mischiando con linee di voce rubate di forza ai REM e private di ogni qualsivoglia magnetismo ed enfasi, qualche arrangiamento alla Cure e tanto, tanto, tanto, tanto, tanto cattivo gusto.
Un disco brutto? Sì. Ma di brutto brutto brutto. Dai suoni agli arrangiamenti passando per l’urtante voce e per i ridicoli testi non si salva nulla.
Se questo disco dovesse piacervi iniziate a farvi delle domande.

Ci si chiede con che coraggio…

Pro

Contro

Scroll To Top