Home > Report Live > The Immortal-e

The Immortal-e

Per un attimo non credevo ai miei occhi: vestito come se stesse per salire nuovamente sul palco del Bercy Concert Hall, eccolo entrare in sala, pronto ad esibirsi. Micheal Jackson. Così si è aperta la presentazione di “Immortal”, la nuova raccolta dei brani del re del pop, che accompagna l’omonimo spettacolo del Cirque du Soleil, in tour mondiale.
Sabato 19 Novembre, all’Hollywood di Milano, un pubblico eterogeneo ha accolto l’anteprima del disco, ricreando quella magia che solo la musica e i fan di Micheal sanno fare. Dopo tutto l’aveva detto “You are not alone, I am here with you” e dopo due anni dalla sua morte “Immortal” ne celebra ancora una volta il genio creativo nel suo essere mitico, leggendario. Curato da Kevin Antunes, noto musical designer, questa raccolta di 37 brani, arricchisce il panorama musicale dell’opera di Micheal, prendendone ogni sonorità conosciuta e ponendola in un perfetto twist con quella che è l’essenza di Jackson, in spirito, passione e cuore, tra musica e danza. Un’artista che in ogni sua performance, dallo studio di registrazione al palcoscenico, raccontava una storia intrinseca di “integrità e autenticità innegabili, aspetti che – come Antunes ha sottolineato – gli arrangiamenti di “Immortal” non fanno altro che mettere in luce.” In questa inedita sessione, infatti, le canzoni di Micheal sono presentate in maniera diversa pur apparendo all’orecchio di chi le ascolta allo stesso modo di come le ha sempre ricordate. Elettrizzanti mashup in versioni rielaborate delle sue hit, assieme ad inedite outtake appena rinvenute, tra cui una versione alternativa di “ABC” dei Jackson 5 e un coro che Michael aveva inciso per “They Don’t Really Care About Us”, rendono questa compilation un driver unico nella celebrazione collettiva della vita e della carriera di Jackson. Perché, se la condizione primaria dell’immortalità è proprio la morte, questa raccolta ne stabilisce l’eterno contributo alla cultura del pop mondiale.

Scroll To Top