Home > Recensioni > The Misfits: The Devil’s Rain
  • The Misfits: The Devil’s Rain

    The Misfits

    Data di uscita: 01-01-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Oooooooooooooo

Dopo dieci anni di tour in giro per il mondo, l’ultima formazione di casa Mifists decide finalmente di imprimere su disco tutto il materiale originale composto in questi ultimi anni di attività, finora disponibile solo nelle apparizioni live del gruppo, dando così un seguito a “Famous Monster” del 1999.

Le lugubri atmosfere di “The Devil’s Rain” prendono vita come al solito dai film horror e sci-fi d’annata tanto cari al trio di Lodi che, con il suo energico punk rock supportato dagli immancabili “ooooooooooo” a sostegno di ogni ritornello, sforna un discreto lavoro con buoni dosi di metodicità ma assolutamente privo di momenti memorabili.

Nonostante la loro trentennale carriera gli album di inediti all’attivo dei Misfits sono solamente sei, molta quindi la curiosità all’uscita del nuovo disco, un album che però aggiunge davvero poco, se non nulla, allo storico repertorio di Jerry Only e soci. I tempi d’oro del Crimson Ghost, quelli di Danzig e alla fin fine con il senno di poi anche un po’ di Michael Graves, sono ormai passati

Pro

Contro

Scroll To Top