Home > Recensioni > The Narrow Frame of Midnight

Correlati

The Narrow Frame of Midnight” è un modesto film francese diretto dalla scrittrice, regista e fotografa Tala Hadid, che la nona edizione del Festival Internazionale del Film Roma presenta nella sezione Cinema d’Oggi. Gli interpreti principali sono Khalid Abdalla, Marie-Josée Croze, Fadwa Boujouane, Hocine Choutri e Majdouline Idrissi.

È la storia di una bambina marocchina senza i genitori che sta per essere venduta a degli europei, e sulla sua strada incontra un uomo senza famiglia, in cerca del fratello.

Se la sinossi potrebbe sembrare interessante, in realtà il lungometraggio non racconta molto di più. Ed è un vero peccato, perché poteva essere davvero un buon film. La recitazione è sempre molto credibili, a cominciare dall’esordiente Fadwa Boujouane, fino al più esperto Khalid Abdalla. Regia notevole nel cogliere le sfaccettature di un Medioriente, dove si svolge quasi tutta la vicenda, per certi versi anche anomalo. Fotografia impeccabile, diverse inquadrature sembravano quadri. Ma il problema è la sceneggiatura, scritta dalla stessa Tala Hadid, che è veramente poca cosa.

The Narrow Frame of Midnight” non emoziona ed è fin troppo freddo. La regista spesso gira a vuoto, e sembra compiacersi delle proprie capacità soffermandosi in lunghe inquadrature, belle quanto inutili.

Pro

Contro

Scroll To Top