Home > Recensioni > The Rock’n’Roll Kamikazes: Tora! Tora! Tora! (Tora!)

Correlati

Banzai!

Vi ricordate Andy Macfarlane? Ma come! Quello biondo ossigenato che andava in giro con gli Hormonauts.
Bene, lui ora si sta dedicando a un altro progetto musicale in compagnia di tre uomini valorosi, ovvero GIuseppe De Gregoriis, Guy Portoghese e Nicolò Fiori.

Non fatevi ingannare dai nomi, il quartetto stavolta viene da Kyoto e s’è prefisso di suicidarsi solennemente a suon di rockabilly, blues e rock in stile vintage tendente al motown.

Spazio dunque alle languide chitarre elettriche, ai sax, all’organetto, alla batteria figlia del jazz e alla voce curata del frontman platinato.
In alcuni punti – pensate – c’è pure l’armonica volta a dare quel tocco di ambientazione desertica tanto cara ai sudisti (“Thinking Man’s Woman”).
Salite a bordo della Marina Imperiale Nipponica!

Questo è uno di quei casi in cui è la personalità a fare la differenza, e in effetti Andy è indiscutibilmente spassoso.
Nessuno può resistere come un blocco di cemento alle note che invitano a balli scatenati in atmosfere oldie: tutti sulla pista di un fantomatico locale nero anni ’50, altrimenti andate a intrattenere Tutankhamon.

Pro

Contro

Scroll To Top