Home > Recensioni > The Vaselines: Sex With An X
  • The Vaselines: Sex With An X

    The Vaselines

    Loudvision:
    Lettori:

Avere (ancora) vent’anni

I Vaselines, quintetto pop scozzese asceso alle luci della ribalta si fa per dire) soprattutto in qualità di band amata e sponsorizzata in più occasioni nientepopodimeno che da Kurt Cobain, si sciolsero nel 1990, con un solo album e una manciata di EP alle spalle.

Un paio d’ani fa la reunion della band fu la (bella) occasione per prendere parte ad alcuni festival europei in compagnia di due concittadini e membri storici dei Belle and Sebastian. “Sex With an Ex” arriva a vent’anni di distanza da quello splendido esordio che ancora oggi fa brillare gli occhi dei nostalgici: una gemma grezza di pop spensierato e scanzonato con l’attitudine di chi non si prende troppo sul serio ma sa quello che sta facendo.

Eugene Kelly e Frances McKee, anima e cuore dei Vaselines, non sembrano invecchiati di un giorno. “Sex With an Ex” è un album diretto e ispiratissimo che sprizza buonumore e riprende le fila del discorso proprio dove l’avevano lasciato. Non è certo un capolavoro, e in mezzo al mare magnum di uscite forse si perderà prima di arrivare alle classifiche di fine anno. Ma è profondamente sincero, ci restituisce intatta una band amata e fa scuotere i fianchi e canticchiare spensierati. E certe mattine per uscire di casa non serve davvero altro.

Pro

Contro

Scroll To Top