Home > Recensioni > The Villains: Here Comes The Villain EP
  • The Villains: Here Comes The Villain EP

    The Villains

    Loudvision:
    Lettori:

Foreste modenesi

Cinque canzoni sembrano poche ma per i The Villains, al loro esordio, sono sufficienti a dimostrare spirito e passione. “Here Comes The Villain”, l’EP appena uscito, ne è una dimostrazione.

Prima di tutto salta all’orecchio la voce di Georgia Minelli, sporca come quella di Courtney Love e tenebrosa al pari di Susan Janet Dallion. Il loro stile si rifà alla dark wave e al post punk. Toni cupi e dark, immagini nere per una sintonia musicale palpabile già dalla title-track.

Oltre a questo, tocchi di quel vecchio garage che tanto ci piaceva. Non manca nulla.

Cosa mai ci si potrebbe aspettare dalle fredde colline modenesi, piene di nebbia e nient’altro? Ma i The Villains, che domande!
Con un sound nero e romantico ci mostrano un altro lato della musica italiana, quello dell’evoluzione, percepibile da band che non si scoraggiano di fronte allo scempio della banalità.
Immortaliamo quest’album e ricordiamoci di portarlo con noi in macchina quando ci aggireremo per le stradine dei boschi modenesi o lungo i percorsi intricati della nostra vita.

Pro

Contro

Scroll To Top