Home > Recensioni > The Way Of Purity: A Passage Through The Purity Of Pain
  • The Way Of Purity: A Passage Through The Purity Of Pain

    The Way Of Purity

    Data di uscita: 01-01-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Ridateci gli Immortal!

Questo misterioso combo di Novara si professa la “mano di Dio” e promuove, in maniera un po’ confusa, delle ideologie animaliste e naturaliste.

Il mistero sta nel fatto che non c’è una tracklist, né i nomi dei membri, o le loro foto: il manifesto artistico del gruppo è l’anonimato assoluto e la nudità del messaggio di cui si fanno portatori. Anche se, l’unico nudo è quello della ragazza che, secondo la leggenda, avrebbe registrato il messaggio nel 1972 prima di suicidarsi in nome di Dio.

Trovato il registratore con il messaggio della malcapitata, i The Way Of Purity decidono di includere la sua voce nell’album che andranno a incidere, “Crosscore”. Quello di cui, appunto, avremmo tanto voluto parlarvi, se ci fossero stati i dati più basilari per scrivere una recensione.

Storia inconcludente, musica assente, trama inesistente: se questo vuole essere un DVD promozionale, i The Way of Purity dovrebbero inventarsi di meglio, o almeno dare un senso compiuto ad una storia che, stando al loro Myspace, dovrebbe essere reale.

Si raccomanda uno studio più approfondito delle tecniche cinematografiche o perlomeno dei fondamenti di video editing, così da rendere comprensibile un prodotto che, purtroppo, per filosofia del gruppo o altre strane ragioni, risulta apprezzabile come un filmato amatoriale della comunione della cugina Carmelinda.

Pro

Contro

Scroll To Top