Home > Recensioni > This Is Head: 1

Freddo che scalda

Se non ci facciamo ingannare dalla prima semplice canzone che ha una funzione solo introduttiva con “0001″ possiamo scoprire un modo di fare musica tutto nuovo.

I quattro ragazzi di Malmo a tratti sembrano una diramazione degli U2 ancor più vellutata e raffinata dovuta forse al clima del Nord Europa che non si sa come ma dona a tutti i suoi artisti quel tocco in più di profondità.

Il punto fermo dei This Is Head sono le tastiere con cui riescono a manipolare la canzone trasformando magari un momento funk in un pezzo più dark alla The Cure. Ma non è tutto, “0001″ è un insieme di altri stili, altre emozioni che arrivano dal freddo per scaldarci il cuore.

Si vede che il freddo della Svezia punge la creatività e stimola anche quelle piccole idee come nel caso dei This Is Head, che hanno intitolato le loro canzoni solo con dei numeri non sequenziali.
C’è poca parte cantata in “0001″, tutto è dato dal ritmo in continua evoluzione che rende impossibile immortalarlo in un unico stile, viste le varie influenze che ha in se la città di Malmo, famosa per il suo carattere multietnico.
Album da ascoltare più volte, non tradirà mai la vostra voglia di suoni ed emozioni nuove.

Pro

Contro

Scroll To Top