Home > Recensioni > Tool: Schism/Parabola Dvd Singles

Tool: Schism/Parabola Dvd Singles

L’antipasto prima dei 10000 Days

I Tool sono a parere non solo mio una delle band più innovative, azzarderei geniali, degli ultimi 15 anni. Una band che ti ammalia, ti strema, ti si infila nelle vene, ti sbriciola in neuroni, ti illude di esserti realmente drogato. Poi esistono i fan dei Tool, specie in via di riproduzione, avida e assetata, ingorda, accecata e narcotizzata; a loro si può rifilare di tutto… quasi.
Un album, un tour ineccepibile e memorabile, un lustro di silenzio. L’inseminazione… Ed è così, con la pubblicazione di due dvd-singoli, il qui presente e l’altro “Parabol-Parabola”, che il nuovo Tool viene annunciato. Il via alle scommesse sul titolo e i contenuti è già stato partito e per ammazzare l’attesa possiamo non goderci queste due microuscite. Sì, perché obiettivamente questo “Schism” lascia un po’ a bocca asciutta. C’è il video della canzone, tanto bello quanto vecchio di 5 anni, un eterno remix ambient della canzone stessa e un documentario-presa in giro durante cui i membri della band parlano sovrapposti, e blaterano in maniera poco comprensibile di insensate teorie. NOn ci voleva molto a pubblicare un dvd con entrambi i video dei singoli, dei documentari sulla realizzazione e qualche brano live, ma questo (prevedibilissimo) sarà compito dell’ufficiosamente imminente dvd live vero e proprio. Non so se imputare alla band la colpa di un’operazione, come questa sembra essere, meramente commerciale; sicuro è che loro devono aver dato l’ok. Voglio vivermi “Schism” come il tributo a un ricordo: quella serata in cui capii e accettai nel profondo che vengono davvero da un altro pianeta. Ma pagare per questo è sacrilego, quando in giro esistono perle come i loro album. Ah, a proposito del prossimo, ci auguriamo tutti che sia uno di quelli per cui vale la pena ritrovare la pazienza, e metter da parte il vil denaro.[PAGEBREAK]Come annunciazione d’un evento che capita ogni lustro, neanche fossimo dentro un’epopea Reznoriana ma questa è la tabella di marcia anche per il gruppo di Jones e Keenan, i DVD singoli di Schism e Parabola arrivano per togliere ogni indugio. Il nuovo album dei Tool sta arrivando. L’acclamato, cult-album, “Lateralus” spazzò via la paura d’uno scioglimento temuto sin dai tempi della fondazione degli A Perfect Circle. Preceduto dall’item da collezione “Salival”, compendio audio-video della preziosa carriera da “Undertow” fino ad “Aenima”, stabilì uno standard e s’iscrisse come pietra miliare.
Abilissimi a non far trasparire nulla sul nuovo lavoro, ecco di nuovo degli item da collezione. Non guardateli diversamente: il contenuto è magro, con un video del singolo con risoluzione A/V buoni, un menù animato suggestivo, delle tracce audio multiple con commenti sovrapposti (che suggeriscono l”aenima’ di fondo di ‘Lateralus’, ovvero la percezione globale ed analitica fuse insieme, l’uomo che recupera la sua bilateralità cerebrale), ed un remix che sfocia nell’ambient. Parti del cantato di Maynard vengono prese e tramutate in vocalizzi, finché l’arpeggio inconfondibile di “Parabola” non entra in gioco insieme alla consueta e conosciuta linea vocale, soffusa e tramutata in un qualcosa di sotterraneo. Un esperimento elegante ma senza lode. Il digipack è raffinato, contiene un libretto di sedici pagine con artwork ed immagini tratte dal video; è, appunto, un item da collezione, a tiratura strettamente limitata, e dal prezzo abbastanza caro, ma con un target preciso.
Sicuramente concorde con Stefano nella valutazione artistica, ho volutamente aggiunto dove stanno il valore aggiunto e la settorialità di quest’uscita, che va presa proprio per ciò che è. Sarebbe stato certamente più indicato riunire tutto il materiale in un singolo DVD, ma è da scommetterci che dopo la release dell’album, ad attenderci al varco, ci sarà la prima vera uscita DVD dei Tool.

Scroll To Top