Home > Rubriche > Compilation > Top ten: i dieci dischi da regalare a Natale.

Top ten: i dieci dischi da regalare a Natale.

Il Natale è ormai alle porte ma non avete ancora trovato un regalo per tutti gli amici e i parenti? Loudvision vi consiglia dieci dischi da regalare a Natale, uno per ogni palato musicale ovviamente.

The Marshall Mathers Lp 2 – Sicuramente Eminem non è l’incarnazione dello spirito natalizio, ma è l’ideale per levarsi da dosso quel “volemose bene” tipico di queste feste e tornare alla dura realtà. E poi a un amico hip hoppettaro tutto muscoli e pistole non si può di certo far ascoltare un “White Christmas”.

Mario Christmas– Mario Biondi indossa il cappello di Babbo Natale per portare con la sua voce calda l’atmosfera natalizia nello stereo di ogni casa. Con 8 reinterpretazioni dei classici natalizi, come “Let it Snow”, e 3 inediti dà la possibilità di regalare una colonna sonora di qualità per le abbuffate delle feste.

The Next Day Extra – Con ben 4 canzoni inedite, 2 remix e i video dei quattro singoli tratti dal disco, questa versione deluxe del disco di David Bowie non può che far felici gli amanti del Duca Bianco e donargli un altrettanto bianco Natale.

Mondovisione– Attesissimo ritorno di Luciano Ligabue: 14 tracce in puro stile zio Liga per il disco che troneggia le classifiche di vendita di dicembre trainato dal singolo “Il Sale Della Terra”. E si sa che con tutti i dolci che si mangiano a Natale, un pizzico di sale di certo non guasta.

Live At Rome Olympic Stadium – Ancora meglio in dvd se si ha la possibilità di aprire un po’ di più il portafogli. Questo cd live dei Muse è un vero gioiello sia per chi è stato al concerto e può ricordare ascoltandolo le emozioni vissute, che per chi se l’è perso e può rodersi il fegato a sentire cosa son stati capaci di fare Bellamy e soci su quel palco.

Del Suo Veloce Volo– I due nomi su questo cd già bastano a farlo essere un regalo gradito per tutti: Franco Battiato e Antony & The Johnsons insieme nello stesso disco. Ogni altro commento è inutile. Abbiamo detto tutto.

Live At BBC – Nel caso si abbiano dubbi sui gusti del destinatario del regalo, i Beatles sono una garanzia, un po’ come vestire di nero va bene in tutte le occasioni. Con ben 3 inediti questo ricco paccotto doppio cd è un ottimo regalo sia per chi i Beatles li mangia anche a colazione, che per chi li conosce più superficialmente.

Live At The Cellar Door – Registrato in sei concerti che Neil Young ha tenuto da solo al Cellar Door di Washington D.C. tra il 30 Novembre e il 2 Dicembre 1970, questo disco ci getta in un’atmosfera di altri tempi, in’intimità col pubblico oggi inimmaginabile e in una versione di “Cinnamon Girl” solo voce e piano.

Ancora Ridi – Secondo disco dei Muro del Canto, band indipendente che si riallaccia alla canzone tradizionale romana. A causa delle tematiche difficili da digerire per alcuni, meglio non usare questo disco come colonna sonora del pranzo di Natale, ma assolutamente da non perdere.

La Moda Del Lento – Ripubblicazione del secondo disco dei Baustelle per chi se lo fosse perso. Particolarmente golosa per gli appassionati la versione doppio vinile, in tiratura limitata di 1000 copie. Un disco coi fiocchi per un Natale altrettanto infiocchettato.

Avevamo promesso un consiglio per tutti i gusti, ma è chiaro che una mancanza c’è: dove sono i One Direction e Violetta? Se l’adolescente di casa non ascolta che questi dischi allora vi consigliamo di regalargli una bella raccolta completa dei Beatles, tanto per dargli un’idea di cos’è la musica.

Scroll To Top