Home > Rubriche > Compilation > Top Ten: I dieci film da vedere per la Festa del Papà 2015

Top Ten: I dieci film da vedere per la Festa del Papà 2015

19 marzo 2015, Festa del Papà: perché non celebrarla vedendo un film, meglio ancora se in compagnia del genitore festeggiato? Oggi tra l’altro è giovedì, giorno di nuove uscite, e la programmazione cinematografica ci offre anche una proposta a tema: “La prima volta (di mia figlia)“, commedia diretta e interpretata da Riccardo Rossi, con Anna Foglietta e Fabrizia Sacchi (qui la nostra recensione).

Se invece preferiamo il divano di casa e il nostro scaffale dei DVD, la scelta è molto più ampia. “Potere assoluto” di Clint Eastwood (1997) è il titolo perfetto per trascorrere una bella serata cinefila: thriller godibilissimo e raffinato nella messa in scena, è di fatto un film sulla figura paterna, sia in senso metaforico (il Presidente degli Stati Uniti) che letterale, con la sottotrama che racconta il rapporto tormentato tra il protagonista Luther (Eastwood) e la figlia Kate (Laura Linney, alla quale è dedicato il tema portante della colonna sonora).

Decisamente più disimpegnato “Io vi troverò – Taken” di Pierre Morel (2008), che ha inaugurato il filone action di Liam Neeson: l’attore irlandese è Bryan Mills, ex agente della CIA alla ricerca della giovane figlia rapita. Spostandoci invece sul dramma puro, due titoli italiani: “La stanza del figlio” di Nanni Moretti (in alternativa, se non volete piangere, optate per “Aprile“, vera ode morettiana alla paternità) e “Una vita tranquilla” di Claudio Cupellini (2010), esordio cinematografico di Marco D’amore (il Ciro di “Gomorra – La serie”) a fianco del padre Toni Servillo.

una_vita_tranquilla_toni_servillo_marco_d_amore-jpg

Ancora cinema italiano ma di tutt’altro genere: “In viaggio con papà“, diretto e interpretato nel 1982 da Alberto Sordi. Al suo fianco, un giovane Carlo Verdone. Se poi in casa c’è qualche giovanissimo spettatore, il film Pixar “UP” di Peter Docter (2009) è al tempo stesso una splendida avventura e una commovente riflessione sulla paternità non biologica ma spirituale.

Se non dovessimo aspettare ancora qualche settimana per l’uscita in home video, anche “Interstellar” di Christopher Nolan sarebbe un’ottima scelta per la Festa del Papà. In alternativa, “The Prestige“, sempre di Nolan (l’Alfred Borden di Christian Bale è non solo illusionista ma anche, appunto, papà di una bambina) oppure un altro film di questa stagione: “Boyhood” di Richard Linklater, dove Ethan Hawke (nella foto in alto con i suoi bambini cinematografici) dà vita all’amatissimo padre di Mason (Ellar Coltrane) e Samantha (Lorelei Linklater).

E chiudiamo con un classico di stampo teatrale: “La gatta sul tetto che scotta” di Richard Brooks, dal dramma di tennesee Williams, con l’irresistibile “Big Daddy” interpretato da Burl Ives.

Scroll To Top