Home > Zoom > Torna al cinema Viaggio a Tokyo di Ozu in versione restaurata

Torna al cinema Viaggio a Tokyo di Ozu in versione restaurata

Correlati

È sempre un’emozione vedere un grande classico del cinema, per quanto amato e conosciuto, su grande schermo per la prima volta.

Grazie a Tucker Film sarà possibile per tutto il 2015 vedere sei notissimi lavori del maestro Ozu Yasujiro, uno dei grandissimi del cinema giapponese e del Novecento.

Si comincia il 22 giugno con un’uscita speciale, una due giorni in cui sarà possibile vedere in un’edizione finalmente restaurata il suo capolavoro più noto e amato: “Viaggio a Tokyo” (1953).

Imprescindibile per tutti i cinefili e gli amanti del Sol Levante, “Tokyo Monogatari” è considerato uno dei migliori esempi mai realizzati della settima arte, presente in tutte le classifiche delle migliori pellicole di sempre e grande fonte di stima e ammirazione di grandi nomi del cinema odierno, anche occidentale.

Il suo segreto è la distillazione dei grandi temi che percorrono ogni opera del regista (l’ineluttabilità del tempo, il ruolo femminile nella società, i rapporti tra genitori e figli) nella loro forma più pura e riuscita, che coniuga la tipicità del Giappone del dopoguerra a temi universali di amore, morte, umanità.

Girato in 4:3, in uno splendido bianco e nero finalmente ripulito dai segni del tempo, “Viaggio a Tokyo” vede al centro una coppia di anziani che lascia il tranquillo paesino di provincia per far visita ai figli emigrati nella grande, industrializzata Tokyo in cerca di lavoro. Qui si troveranno di fronte degli estranei, così assorti nelle loro famiglie e nelle loro attività, da occuparsi solo formalmente del soggiorno dei genitori. Unica eccezione, la bellissima e sfortunata nuora, sposa del figlio disperso in guerra, la cui umiltà e autentica affezione verso i due darà una nota di speranza in quello che è un doloroso ritratto di un Giappone che abbandona le tradizioni dei suoi anziani per una modernità non più votata all’abnegazione femminile e filiare, ma anche più dura e fredda.

Seguiranno nei prossimi mesi altre cinque celebri pellicole: “Fiori d’equinozio“, “Tardo autunno“, “Il gusto del saké” e “Buon giorno“.

Il programma con i vari appuntamenti verrà via via aggiornato sul sito di Tucker Film.

ozu-tucker

Scroll To Top