Home > Report Live > Tra musica e glamour: “The Man Who Knew Too Much”

Tra musica e glamour: “The Man Who Knew Too Much”

Salotti lunari, valigie magiche, ombrelli di stelle, draghi. Lo show di Mika è al limite tra musica e teatro. Ma fa schizzare al cielo le urla e il gaudio di tutti i fan che hanno riempito il Mediolanum Forum di Assago. Giovane, bello, classe 1983, Libano. Ha alle spalle una storia difficile e annodata. Ma per tutto ciò che la sua psichedelica fantasia è riuscita a creare, chiude il cerchio delle sue complicate vicissitudini famigliari e apre le braccia alla sua Terra di Mezzo.

Mika, dopo l’esordio del primo album “Life in Cartoon Motion”, con oltre 5 milioni di copie vendute in tutto il mondo, è ora impegnato nel tour promozionale del suo secondo album: “The Boy Who Knew Too Much”, uscito il 18 Settembre su etichetta Universal. L’album mette a nudo la maturazione di un sound pop colorato e audace che Mika accompagna maestralmente con la voce tra falsetti irraggiungibili, virtuosismi al pianoforte, ritmi vivaci e finali esplosivi. Esuberante la produzione pop in technicolor. Un mix che fa decisamente giustizia alla carta vicente di Mika: l’individualità.

Più di due ore di spettacolo e di cambi scenografici degni di fragorosi applausi: colori, forme morbide, teli abbassati a stupore e pupazzi giganti gonfiati a ridondanza. Il cantante si è esibito in un mix di vecchio e nuovo, se di vecchio si può parlare: tutti brani freschi e musicalmente ben offerti al pubblico. Da “Billy Brown” a “We Are Golden”, in grado di incantare l’ascoltatore e allo stesso tempo di mettere in mostra la stravaganza vocale dell’artista; dalla hit di successo “Grace Kelly” a “Rain”. Salti e danze si sono spalancati sulle allegre note della spensierata “Relax (Take It Easy)”, chiudendo con una coinvolgente e scatenata “Lollipop”, tra enormi palloni colorati, stelle filanti e coriandoli. Sul palco, tutti i ballerini e la band musicale di Mika riuniti insieme per un caloroso saluto al pubblico di Milano.
Il sapore che questo istrionico artista lascia sulla pelle dei suoi fan è sicuramente la sensazione di essere entrati in uno spiritoso cartone animato.

Scroll To Top