Home > Recensioni > Transformers 4 – L’era dell’estinzione
  • Transformers 4 – L’era dell’estinzione

    Diretto da Michael Bay

    Data di uscita: 16-07-2014

    vai alla scheda del film

    Loudvision:
    Lettori:

Michael Bay torna ai suoi “Transformers”.

Dopo la battaglia di Chicago che nel terzo capitolo aveva chiuso lo scontro tra Decepticon e Autobot a favore di questi ultimi, il governo americano ha deciso di perseguitare e distruggere ogni robot rimasto sulla Terra, amico o nemico non fa differenza, per risolvere (apparentemente) in maniera definitiva la questione Transformers.

Dietro tutto questo, però, c’è un complotto governativo con un obiettivo segreto (naturalmente non lo sveliamo) che otterrà soltanto di far rinascere il defunto Megatron col nuovo nome di Galvatron. Optimus Prime dovrà mettere su una nuova squadra di Transformers per tentare di fermarlo. Fra altre cinque ore almeno (e due film).

Il personaggio di Nicola Peltz passa tutto il secondo tempo a sgranare gli occhi e a farsi salvare, Mark Wahlberg cerca di fare il simpatico sparando in piena azione battutacce da action anni Ottanta, Jack Reynor si chiama Shane ed entra nel film a bordo di un auto da corsa che sembra appena uscita da “Pimp My Ride”. Il tono è questo, a metà tra il tamarro e… l’ultratamarro.

Qualunque cosa io dica, se avete apprezzato la prima trilogia andrete al cinema. Pur dissociandomi, non posso che assentire: tolto un 3D comunque convenzionale e il piacere di guardare esplosioni su un megaschermo, questa roba in home video non ha alcun senso.

Pro

Contro

Scroll To Top