Home > Recensioni > Trauma: Archetype Of Chaos
  • Trauma: Archetype Of Chaos

    Trauma

    Loudvision:
    Lettori:

E quindi?

Questo album è il lampante esempio che sparare tempi sovraumani, sfoggiare una tecnica sopraffina, essere in attività dall’alba dei tempi e soprattutto venire dalla Polonia NON basta a fare di un album death un buon album death.

Lì per lì si rimane impressionati dall’attacco uditivo che la band ci sottopone e ci si aspetta canzoni devastanti, degne di cotanti sforzi; invece, tristemente, gli sforzi rimangono abbastanza vani. I riff sono a malapena definibili tali, la voce è perpetua e invariabile e, alla fine dell’ascolto, di tutta quell’accozzaglia di strumenti non rimane nulla: un significante senza significato.

Noioso.
Ci si aspetta che un disco definito noioso possa essere lento, doom, con voci melense.
No.
Questi, nonostante i trilioni di bpm, sono più noiosi degli HIM nella loro più zuccherosa ballad.

Pro

Contro

Scroll To Top