Home > Rubriche > Eventi > Trieste Film Festival 2009: 20a Edizione: Auguri!

Trieste Film Festival 2009: 20a Edizione: Auguri!

Con circa 150 titoli – molti dei quali in anteprima internazionale e nazionale – tra lungometraggi, cortometraggi, documentari, omaggi e nuove sezioni, Alpe Adria Cinema festeggia quest’anno i vent’anni di vita del Trieste Film Festival, proponendo dal 15 al 22 gennaio un’edizione particolarmente ricca di ospiti, incontri, convegni, mostre e, naturalmente, tanto cinema!

Tra le novità di questa 20a edizione spicca Eastweek: nuovi talenti, grandi maestri che coinvolge le accademie di cinema dell’area CEI e prevede l’organizzazione di masterclass pubbliche sulle tecniche di regia, sulla recitazione e la sceneggiatura, che riporteranno a Trieste importanti cineasti dell’area.
Da non sottovalutare l’Evento Speciale D’Apertura: “Filth And Wisdom” (“Oscenità e saggezza”) film che segna il debutto dietro la macchina da presa di Madonna, un vero e proprio “regalo” al pubblico del festival triestino, un’occasione unica per gustare questo film visionario e ironico che vede protagonista Eugene Hütz, il front-man della ‘gipsy-punk’ band dei Gogol Bordello, che firmano gran parte della colonna sonora.

Come ogni anno tre sezioni competitive:
- Concorso Internazionale Lungometraggi che presenta 12 lungometraggi di finzione in anteprima, con articolata provenienza delle pellicole (Polonia, Germania, Ungheria, Austria, Ucraina, Bosnia Erzegovina, Svizzera, Kazakistan, Russia, Serbia..) e con la presenza di numerose co-produzioni internazionali.

- Concorso Internazionale Cortometraggi il quale propone 18 opere in pellicola prodotte negli ultimi due anni, con lavori provenienti da 15 Paesi dell’Europa centro orientale. Tematiche universali che si alternano a racconti più intimi, argomenti di cocente attualità ma anche sguardi carichi di ironia e racconti surreali animano quest’anno la sezione.

- Concorso Internazionale Documentari, riservato alle migliori opere provenienti delle aree di tradizionale interesse del festival, con un’attenzione rivolta anche alla più recente produzione italiana (i film in concorso sono tutti inediti per l’Italia).

Tra gli omaggi di quest’edizione, il proseguimento e l’ampliamento della rassegna avviata lo scorso anno sull’opera del grande cineasta Borowczyk dal titolo Associazioni Imprevedibili. Il Cinema Di Waleriam Borowczyk, progetto che avrà un seguito in autunno nell’ambito del festival “I mille occhi”.

E ancora, una programmazione impreziosita dalla rassegna Cinema Greco: Film Dal Margine che presenta lungometraggi di autori già affermati e promettenti esordienti e da un’importante anniversario: quello del centenario della nascita del regista triestino Giacomo Gentilomo, cui è dedicata la terza tappa del progetto, realizzato in collaborazione con l’Università di Trieste, Lo Schermo Triestino per la cura di Luciano De Giusti.
Presente anche un articolato omaggio a James Joyce, per il centenario dell’apertura del Cinematografo Volta a Dublino (che il mito vuole sia stato il primo in Irlanda) intitolato 1909-2009: Da Trieste A Dublino – J. Joyce E Il Cinema Volta.

Nuovo e stimolante percorso di quest’edizione è la sezione curata da Giovanna Tinunin “Wall Of Sound – Sound(e)scapes Of Possibilities” un viaggio senza meta che permette di gettare sguardi penetranti, ironici, a volte provocatori, sul modo in cui la musica viene prodotta, fruita e vissuta al di fuori dei grandi circuiti mediatici.
Un festival non solo cinematografico, ricco di mostre ed eventi live musicali, con performances artistiche: insomma un’esperienza coinvolgente a più livelli.
Prendete popcorn, bibita e sedetevi.
Le proiezioni stanno per iniziare.

Per il programma completo e per tardive comunicazioni vi preghiamo di visitare il sito dedicato.

Scroll To Top