Home > Recensioni > Tutte Le Cose Inutili: Dovremmo Essere Sempre Così
  • Tutte Le Cose Inutili: Dovremmo Essere Sempre Così

    Autoprodotto / none

    Data di uscita: 25-04-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Tutte Le Cose Inutili sono un giovane duo toscano che, dopo l’EP di Outtakes uscito in streaming su Impatto Sonoro, è approdato ad un nuovo lavoro, “Dovremmo Essere Sempre Così”, un album composto da dieci tracce di cantautorato interamente in italiano. Nelle loro canzoni incanalano le proprie vite ed emozioni, danno forma alle speranze e alle paure di giovani 24enni che vivono in una società che li divora. Il loro stile adolescenziale, da band della scuola, emerge in modo evidente sia nei testi che nella musica: le parole sono carine ed espressive (“testolina d’oro” sono termini dalla tenerezza intrinseca), anche se la metrica risulta affaticata in diversi punti, problema che però risolvono con un cantato-parlato frequente. La musica e in particolare i giri di chitarra sono orecchiabili, anche se purtroppo pecca la voce, la quale manca di potenza e intonazione, soprattutto negli pseudo-cori; ma con il parlato funziona molto bene, come in “Prima Della Pioggia”, forse la canzone più riuscita dell’album. Questo potrebbe essere un punto di partenza per provare ad uscire dal loro piccolo mondo di provincia e osare di più, soprattutto perché la loro giovane età permette l’azzardo, il cui risultato può portare ad un errore o ad una crescita.

Pro

Contro

Scroll To Top