Home > Recensioni > Umberto Maria Giardini: Protestantesima
  • Umberto Maria Giardini: Protestantesima

    La Tempesta Dischi / audioglobe

    Data di uscita: 03-02-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Ogni volta che Umberto Maria Giardini annuncia un disco, la notizia fa fremere gli addetti ai lavori e non solo: quello che attendiamo con ansia, è un cantautorato ben fatto, non banale, pieno di stimoli sensoriali, capace di farci sognare ad occhi aperti e viaggiare lontano, senza dover abbandonare la poltrona di casa nostra. Non si discosta da questo meccanismo, “Protestantesima”, un lavoro sontuoso, involto, ma al tempo stesso lieve ed impalpabile.

Tre anni separano “Protestantesima” da “La Dieta Dell’imperatrice”  (Tempesta Dischi, 2012).

Tre anni che riaffiorano in nove tracce dall’incedere lento, ma incessante. Il peso dei ricordi (e camminiamo via, dagli anni Ottanta/ questa malinconia/di burro/davvero non mi manca– recita l’inizio della title track “Protestantesima”), la fuga verso un porto sicuro lontano da una società ingorda e spietata (E se è vero che tutto si compra/ e se è vero che il denaro rincuora/resto pulito e raro/chi se ne frega/CHE ME NE FREGA  canta ne “Il vaso di Pandora”).

Ma è l’Amore il sentimento (manifesto, celato, urlato, ma mai sconfitto) che più di tutti si avverte fra le riga, da “Molteplici riflessi” a “Sibilla”, senza tralasciare la chiusa “Pregando gli alberi in un ottobre da dimenticare”: Protestantesima è l’atto d’Amore che Giardini dedica all’ascoltatore e a sé stesso, perché anche sapersi commuovere, osservando quello che ci circonda, è una piccola e meravigliosa forma d’amore.

Protestantesima è “Il porto sepolto”, un viaggio introspettivo, una pausa dal logorio moderno che permette di ripensare a sé, alla propria posizione nel mondo.

Una fotografia di ciò che siamo e di cosa eravamo.

Un disco che sboccia e al tempo stesso implode. Dentro, fuori, attorno a noi.

Un viaggio che non smetteremo mai di compiere, ascolto, dopo ascolto.

Pro

Contro

http://www.deezer.com/album/9449358
Scroll To Top