Home > Recensioni > Umberto Palazzo: Canzoni Della Notte E Della Controra
  • Umberto Palazzo: Canzoni Della Notte E Della Controra

    Umberto Palazzo

    Loudvision:
    Lettori:

E se il rock non fosse mai esistito?

La storia di Umberto Palazzo è una delle più affascinanti di tutto il panorama nostrano.
Da sempre considerato come un genio dal carattere difficile, è stato il co-fondatore dei Massimo Volume e il deus ex machina dei Santo Niente (e del progetto parallelo El Santo Nada) e ha dato alle stampe quest’anno un disco che, parole sue, nient’altro è se non la risposta alla domanda “what if rock never happened?”.

Un disco, insomma, pre-rock, con strumentazioni atipiche e riferimenti sparsi alla musica folkloristica mondiale. Un disco del sud italia, che scarabocchia su un foglio stropicciato, come promesso dal titolo, momenti della notte e momenti della controra.

Palazzo non delude mai e si evolve costantemente. Sorprende, ma fino ad un certo punto, il suo essersi allontanato così tanto da sonorità che lo avevano caratterizzato fortemente. In “Canzoni Della Notte E Della Controra” Palazzo sembra aver abbandonato (o solamente accantonato) la propria coscienza per abbracciare piuttosto un cosmopolitismo musicale di ampio respiro che insieme affascina e conforta. E questo disco contiene nove brani NUOVI: suoni nuovi, testi nuovi, arrangiamenti nuovi. Finalmente abbiamo la possibilità di ascoltare qualcosa di davvero interessante.

Pro

Contro

Scroll To Top