Home > Recensioni > Unfaithfull: Maelstrom
  • Unfaithfull: Maelstrom

    Casket Music / none

    Data di uscita: 18-05-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

“Maelstrom” è il secondo lavoro discografico della band death metal/industrial Unfaithfull, uscito il 18 Maggio per l’etichetta inglese Copro Records/Casket Music.

L’ep è composto da 5 tiratissimi brani, anche se un po’ ripetitivi. Il gruppo piacentino propone un death metal tecnico e potente, con influenze industrial. Il cantante ricorre spesso al growl con discreta padronanza, ma in questo loro secondo lavoro sono presenti pochi assoli; i testi trattano temi legati all’uomo, al suo futuro e ai pericoli legati al rischio del predominio delle macchine sul mondo, con un approccio decadente e cyberpunk. Fra tutte le tracce spiccano le ultime due: “Ares” e “The Hole”, caratterizzate da tecnicismi mai fini a se stessi, dove si notano maggiormente le capacità dei cinque componenti della band e un certo gusto per la sperimentazione di sonorità diverse dal loro solito.

Se dunque, al primo ascolto, gli amanti del genere potrebbero rimanere un po’ perplessi per i primi tre brani, vi consiglio di aspettare gli ultimi 15 minuti per gustarvi i due buoni pezzi che chiudono “Maelstrom”. E poi attendiamo un album vero per giudicarli meglio!

01. Non Newtonian Ego
02. Maelstrom
03. Limited Edition Human
04. Ares
05. The Hole

Pro

Contro

Scroll To Top