Home > Recensioni > Valentina Gravili: La Balena Nel Tamigi

Illusione d’equilibrio

Con “La Balena Nel Tamigi”, Valentina Gravili ci fa riflettere su grandi tematiche.

L’artista pugliese, dopo l’album “Alle Ragazze Nulla Accade A Caso”, vari brani di successo presentati in festival importanti, la partecipazione su alcune compilation ed un mini-CD promozionale, torna con affascinanti melodie pop, un po’ romantiche, che toccano temi profondi e talvolta ostici, ma di sicuro molto attuali.

Già dal titolo dell’album si capisce che solo apparentemente lo stesso può considerarsi frivolo, infatti la balena in questione è simbolo di smarrimento, metafora in cui ognuno di noi può riconoscersi; ed è questa interpretazione che ci permette di far nostro ogni pezzo.

Il brano “La Balena Nel Tamigi” ci porta appieno nel filo conduttore tematico dell’album: smarrimento dovuto all’impossibilità di trovare appigli solidi nella nostra società fatta di continue corse verso doveri e che lascia poco spazio alla riflessione calma dei nostri voleri.
Allora rallentiamo un attimo, svuotiamo la mente e lasciamoci cullare dal dolce suono del disco illudendoci del fatto che la bussola si possa ritrovare.

Pro

Contro

Scroll To Top