Home > Recensioni > Vasco Rossi: Vasco London Instant Live
  • Vasco Rossi: Vasco London Instant Live

    Vasco Rossi

    Loudvision:
    Lettori:

Another live in the wall

Dopo aver spremuto ogni città d’Italia, il massimo esponente del rock nostrano riesce finalmente a esportare la sua musica in quel di Londra, evento che merita di essere registrato in un doppio album.

Ventiquattro canzoni che toccano ogni momento dell’infinita carriera del Blasco. Inutile reprimere i brividi nell’ascoltare vecchi successi come “Anima Fragile” o “La Nostra Relazione”, revisionati per l’occasione in una veste più moderna. Anche i nuovi lavori, spesso criticati, durante il live londinese brillano di luce propria.

L’aria inglese giova a Mr. Rossi, che aggiunge un altro lavoro in una bacheca immensa già colma di album in studio e registrazioni di concerti, ormai diventati veri cult musicali come è destinato a esserlo anche questo “Vasco London Instant Live”.

“l’Inghilterra mi è stata proibita come la Cina a Bob Dylan, ci ho messo vent’anni per arrivare qui e ora finalmente posso esprimere la mia soddisfazione per essere riuscito a dare credibilità al rock italiano”. Sono queste parole di Vasco che spiegano la magia di questo concerto, prima tappa europea del suo tour indoor.

All’Apollo Hammersmith, leggendario tempio del rock inglese, sono presenti ottomila paganti ma basta poco per chiudere gli occhi e far finta di trovarci a San Siro o in un enorme spazio all’aperto di un festival stracolmo di fan in delirio. È Vasco a creare la magia, il contorno è solo una conseguenza.

Pro

Contro

Scroll To Top