Home > Recensioni > Veivecura: Sic Volvere Parcas
  • Veivecura: Sic Volvere Parcas

    Veivecura

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Così ha voluto il destino

Un melanconico, coinvolgente pianoforte regna in queste sei tracce che compongono il primo EP di Davide Iacono, ideatore del progetto Veivecure. Veive rappresenta la divinità etrusca della vendetta mentre il titolo del disco “Sic Volvere Parcas” significa “Così ha voluto il destino”.

È proprio l’emotività sincera, che questo album riesce a ricreare fin dalle prime note, a portarci dritti dritti al nostro personale destino che tocca l’apice con la canzone “I Capelli Raccolti Di Annes”.

Le canzoni “Eri Ieri” e “Ballerine” sono perle rare in un mare musicale italiano per la maggiore incatramato verso un’unica direzione sonora.

Qualcuno anni fa canticchiava spensierato “Sono Solo Canzonette” ma non è detto che sia sempre così. Dietro a una canzone o un progetto musicale come Veivecura ci sono storie, emozioni che vanno oltre le note musicali.

Barricatevi in casa riconquistando il vostro tempo rubato, spegnete il cellulare e abbassate il volume della televisione. Seppelite la voglia e le regole dell’apparire per riaccendere l’interesse interiore dell’essere nascosto dentro di voi. La soluzione, la cura, risiede in queste canzoni-poesie che regalano una dolce vendetta in risposta a una rabbia contro il destino.

Pro

Contro

Scroll To Top