Home > Recensioni > Vendetta: Heretic Nation
  • Vendetta: Heretic Nation

    Vendetta

    Loudvision:
    Lettori:

Recupero

Di progressi ne ha fatto la band di Newcastle rispetto al debutto. A soli due anni, Edward Box ha imparato a cantare, a produrre in modo decente, a scrivere canzoni che, se non trascinanti, hanno almeno il vantaggio di essere orecchiabili.
I riff, incarnati in un contesto – diciamolo – ruffiano, si trovano ad una spanna di distanza da quelli del metal tradizionale, con qualche ammiccamento all’esperienza dei Savatage. Ma la convivenza dei due elementi vede l’ago della bilancia spostato più sull’elemento melodia.

Ci siamo accorti subito che qualcosa era cambiata e non si trattava solo del batterista. La band ha rinnovato il suo guardaroba: ora tutto, anche se di seconda mano, appare quanto meno indossabile.

Pro

Contro

Scroll To Top