Home > Rubriche > Eventi > Venezia 74 — Premio Kineo a Claudia Cardinale

Venezia 74 — Premio Kineo a Claudia Cardinale

Ala 74esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stato assegnato anche quest’anno il Premio Kineo – Diamanti Al Cinema presso il Grand Hotel Excelsior: un “evento nell’evento” promosso dalla Associazione Culturale Kinéo, a cui fanno capo Rosetta Sannelli (ideatrice del progetto) e Tiziana Rocca (General Director della Agnus Dei production).

Una sfilata di nomi particolarmente (e sorprendentemente) importanti, legati ai film che hanno ricevuto durante tutta la stagione cinematografica italiana il maggior numero di preferenze espresse online da parte del pubblico e dalla giuria. Si aggiunge alla premiazione anche la rivista Best Movie con la presenza di Giorgio Viario, presenti anche Rai Cinema con Paolo del Brocco e il Presidente del Sindacato Critici Cinematografici Italiani.

Tra i vincitori dei premi internazionali Armand Assante, protagonista assieme a Vincent Cassel del film documentario “Ulugh Beg: The Man Who Unlocked The Universe”, quasi oscurato dal clamore di fotografi e giornalisti per Claudia Cardinale, protagonista del film “Nobili Bugie” di Antonio Pisu, emblema di divismo e semplicità, e per una elegantissima Susan Sarandon, contenta di essere al Festival — “riunisce così tante persone diverse e differenti culture da tutti i luoghi del mondo” — e che porta con sé una ventata calda di aria hollywoodiana.

La conferenza stampa diventa un ritrovo per molti altri volti familiari e amati del cinema italiano, come Alessandro Siani, che si aggiudica con il suo “Mr. Felicità” il premio per la miglior Commedia, Antonio Albanese, miglior attore protagonista con il film “Mamma o Papà”, e Valentina Lodovini per “La Verità Sta In Cielo”; premiato un emozionato Giovanni Allevi per rappresentare la musica italiana e classica-contemporanea nel mondo, e anche le nuove “leve” del cinema italiano del Centro Sperimentale di Cinematografia come Nuove Rivelazioni Vincenzo Crea, Cristiano Caccamo e Paola Calliari (a breve li vedremo tutti sui grandi schermi).

Madrina della serata sarà nuovamente Violante Placido, che afferma “forse il Kinéo è il premio più diretto e sincero che un artista possa ricevere proprio perché decretato dal pubblico, e noi lavoriamo per il pubblico”. Madrina invece del progetto “Salute Allo Specchio” dell’ospedale San Raffaele, per il sostegno psicologico alle donne che affrontano il tumore al seno, Rocìo Muñoz Morales.

Ecco tutti i premiati:
Miglior Film Drammatico: In Guerra Per Amore di PIF
Miglior Film Commedia: Mr. Felicità di Alessandro Siani
Miglior Opera Prima: Nobili Bugie di Antonio Pisu
Miglior Regia e Premio Pubblico&Critica SNCCI: Francesco Bruni per Tutto Quello Che Vuoi
Miglior Attore Protagonista: Antonio Albanese per Mamma O Papà
Miglior Attore Non Protagonista: Michele Placido per La Cena Di Natale
Miglior Attrice Protagonista: Anna Foglietta per Cosa Vuoi Che Sia
Miglior Attrice Non Protagonista: Valentina Lodovini per La Verità Sta In Cielo
Premio Kinéo 15 Anni alla carriera: Raffaele Pisu
Kinéo Music International Award: Giovanni Allevi
Premio Best Movie Talento Italiano 2017: Jasmine Trinca
Best Movie 15 Years International Award: Edgar Wright
Premio Kinéo 15 Anni: Vittoria Puccini
Kinéo International Award: The Man Who Unlocked The Universe
Miglior Serie tv: The Young Pope di Paolo Sorrentino, premio a Silvio Orlando
Kinéo International Award: Vincent Cassel
Kinéo International Award: Susan Sarandon / Salvatore Ferragamo Parfums
Kinéo International Award: Claudia Cardinale / S. Pellegrino Venice Award
Kinéo International Honor Plate: Armand Assante
Anica Focus China & Kinéo Award: Celina Jade
Kinéo Targa 15 anni a Rai Cinema: Paolo del Brocco
Kinéo Giovani Rivelazioni: Vincenzo Crea
Kinéo Giovani Rivelazioni: Cristiano Caccamo
Kinéo Giovani Rivelazioni: Paola Calliari
Menzione Speciale Kinéo Giovani Rivelazioni: Silvia D’Amico
Kinéo Targa 15 anni a Variety International Editor: Henry Chu Will

Scroll To Top