Home > Recensioni > Videodreams: The World
  • Videodreams: The World

    Videodreams

    Loudvision:
    Lettori:

Ingegneri di emozioni

Precisi, concentrati, curvi sui loro strumenti. Così immaginiamo i Videodreams, come dei secchioni con il solo scopo di selezionare musica adatta a far vibrar le nostre emozioni più profonde.

Come ingegneri sonori completano il loro tappeto musicale di base con degli ottimi effetti che riportano a gusti non tanto lontani, come quelli usati da gruppi come Notwist e Yuppie Flu.

Il risultato ottenuto è scanzonato, da fischettiare nelle giornate primaverili senza tuttavia offendere troppo la profondità artistica della band.

Il mondo Videodreams vale la pena di essere vissuto. L’occasione per farlo, oltre ad ascoltare queste sei tracce, sarà la loro esibizione sul palcoscenico del festival “Mi Ami”.

Il minimal colmo di emozioni intitolato “The World” sarà presto un punto di riferimento per molti: le chitarre pulite, la voce soave e il synth usato in tutti i modi possibili sono ingredienti che fanno dei Videodreams un piatto gustoso e ricco.

Pro

Contro

Scroll To Top