Home > Report Live > Vintage style

Vintage style

15 anni di onorata carriera valgono ben un tour di festa, luci, colori ed entusiasmo. Ecco quindi che i Subsonica, con il loro Istantanee Tour, approdano al Forum di Milano per ripercorrere, in due ore e mezza tirate, tutte le più significative tappe del loro percorso musicale.

Il Forum, neanche a dirlo, è stracolmo e la temperatura fa presto a salire, soprattutto perché uno scatenato (e in formissima) Samuel – che si presenta in tenuta vintage in pieno stile anni ’90 – incita a varie riprese le danze più sfrenate al consueto grido di “su ‘ste mani!”.

La scaletta è varia e ben distribuita tra glialbum che hanno decretato il successo dei Subsonica, la stessa band dichiara di aver operato in modo filologico, andando a recuperare gli strumenti che venivano utilizzati allora.
Si inizia con “Come Se” (1997) e si prosegue con tutte le maggiori e più significative hit: “Istantanee”, “Radioestensioni”, “Liberi Tutti”, “Per Un’Ora d’Amore”, “Tutti I Miei Sbagli”, “Il Cielo Su Torino”, “Nuvole Rapide”, “Disco Labirinto”, “Nuova Ossessione”, “Up Patriots To Arms”, “L’Errore”, “La Glaciazione” fino ad arrivare a “Istrice”, “Il Diluvio” e “Benzina Ogoshi” tratte dall’ultimo, non troppo fortunato, album.

In questo viaggio nel passato e nel presente, ospite d’eccezione è Pierfunk, il bassista dell’esordio e fino al 1999, che ha duettato, visibilmente emozionato, con l’attuale Luca Vicini, detto Bass Vicio.

A chiudere “Nicotina Groove” mentre, nonostante i divieti, noi tutti (o quasi) ci gustiamo – anche per rendere omaggio al tema del pezzo – una meritata sigaretta, proprio come dopo un appagante amplesso (auditivo).

Scroll To Top