Home > Recensioni > Viola Valentino: I Tacchi Di Giada
  • Viola Valentino: I Tacchi Di Giada

    Viola Valentino

    Data di uscita: 18-09-2009

    Loudvision:
    Lettori:

Sentimenti in musica

Viola Valentino è tornata e si ripropone con un EP prodotto da Luigi Matta e Luca Venturi e composto da sei tracce dal sound pop-rock di alto livello e di sentita intensità.

Ne “I Tacchi Di Giada”, Viola Valentino si circonda di autori giovanissimi e decide di dar voce a storie dolorose, sofferte e realmente vissute. Non in prima persona, o comunque non solo, ma frutto di una serie di incontri speciali che hanno intersecato il percorso artistico e di vita della cantautrice.

In questo nuovo lavoro si parla d’amore, l’amore vero che vive quotidianamente le difficoltà del compromesso, le fatiche della condivisione, la sofferenza dell’insicurezza e l’angoscia terribile della violenza fisica, “I Tacchi Di Giada”, e psicologica, “Daisy”.

Il primo brano estratto e trasmesso dalle radio è “Dimenticare Mai”, nato in collaborazione con Giò Germanelli, carico di intensità e grande grinta. L’unico brano non originale presente è una cover di “Che M’Importa Del Mondo”, della grande Rita Pavone.

Sono passati trent’anni esatti da “Comprami”, la canzone che ha lanciato Viola Valentino e che l’ha portata all’attenzione del grande pubblico e della critica. Molti di voi probabilmente non erano ancora nati. Non è comunque un buon motivo per non curarsi di quello che è stato. E di quello che è. Viola Valentino torna e lo fa in maniera credibile, intensa e grintosa come lei è sempre stata. Bentornata.

Pro

Contro

Scroll To Top