Home > Recensioni > VNV Nation: Of Faith, Power and Glory
  • VNV Nation: Of Faith, Power and Glory

    VNV Nation

    Loudvision:
    Lettori:

Fede, potenza, gloria e creatività

Settimo lavoro in studio per il longevo duo e.b.m./pop britannico trapiantato in Germania. Come sempre la band cerca ad ogni nuovo lavoro di espandere i propri orizzonti musicali, complice un sapiente utilizzo dell’elettronica, e a tale evoluzione non scampa questo nuovo “Of Faith, Power And Glory”.

“Pro Victoria” apre l’album con un tono molto epico e solenne prima di lasciare in fretta il passo ai ritmi ipnotici di “Sentinel”. La band crea un connubio chiaro/scuro, facendo di solarità e malinconia delle melodie, abbinate a ritmiche spesso piuttosto energiche e cupe una delle proprie caratteristiche principali. Tale connubio si rispecchia un po’ ovunque nel corso delle nuove composizioni. La voce di Ronan Harris, una delle poche che non fanno il verso a Dave Gahan a tempo pieno all’interno del genere, è il marchio di fabbrica identificativo dei V.N.V.Nation.

Trascinante la sofisticata ed orecchiabile atmosfera di “Tomorrow Never Comes”, pezzo dall’elevato potenziale commerciale, mentre decisamente più rock oriented gli arrangiamenti che contraddistinguono brani come “The Great Divide” e “In Defiance”. Il lato più oscuro del duo di adozione amburghese viene deliziato dal cupo e minaccioso incedere di “Ghost”, dal violento groove dance-industrial di “Art Of COnflict” e dalla tristezza emotiva della ballad pianistica “From My Hands”
In chiusura del cd viene posta la riuscita “Where There Is Light”, brano davvero bello in cui vengono unificate le varie sfaccettature della band in un ottimo mix rock, dark vagamente ottantiano. Lo spiccato senso melodico della song è amplificato ad un certo punto da un’azzeccata apertura piano voce che ne aumenta il pathos. Che sia quest’ultimo scorcio il percorso che verrà prossimamente intrapreso dal duo? L’importante è che la qualità rimanga su questi livelli.

Bel disco, bei ritmi ballabili, vena dark sempre subdolamente in agguato e qualche nuovo spunto di classe.
One Latex!!

Pro

Contro

Scroll To Top