Home > Recensioni > Voina: Alcol, Schifo e Nostalgia
  • Voina: Alcol, Schifo e Nostalgia

    INRI / none

    Data di uscita: 03-03-2017

    Loudvision:
    Lettori:

In uscita per INRI il 3 marzo 2017 Alcol, Schifo e Nostalgia, il secondo album dei Voina (precedentemente conosciuti anche Voina Hen), il gruppo alt-rock proveniente da Lanciano.
Alcol, Schifo e Nostalgia è una conseguenza logica del debutto, Noi non siamo infinito. Le tematiche e le emozioni sono sempre quelle: disillusione, sconfitta, fallimento, noia con un pizzico di nostalgia, quella grandissima stronza, come cantano in Il Futuro Alle Spalle. Ivo Bucci e i suoi compagni sono rimasti incazzati e possono facilmente elencare i motivi di questa rabbia. Alcol, Schifo e Nostalgia è un album coerente, uno sfogo generale in chiave rock, grunge e un po’ di emo, senza troppe pretese di essere alternativo.
La cosa rara per i dischi rock che di solito apprezzo, ovvero la voce ed il testo in primo piano, non coperti dai riff delle chitarre e di batteria, qua non necessariamente è un vantaggio, perché lo sfogo dei Voina stanca un po’.
Tra tutti i pezzi preferisco Welfare e La Provincia (prima e ultima traccia). Senza togliere nulla agli altri brani: l’energia non manca ed è quella che dà colore al disco, ma basterebbe un pizzico di originalità in più sia nei testi che nel sound.

Tracklist:
1.    Welfare
2.    Io Non Ho Quel Non So Che
3.    Bere
4.    Ossa
5.    Morire 100 Volte
6.    Gli Anni 80
7.    Il Futuro Alle Spalle
8.    Non è La Rai
9.    Il Jazz
10.    La Provincia

Pro

Contro

Scroll To Top